Ecofesta, nel segno del Laudato sii

Grazie a Ecotecnologie, tutte le stoviglie utilizzate alla festa intorno al fuoco erano al 100% biodegradabili e riciclabili quindi con l’umido. Questo ci ha permesso di differenziare la quasi totalità dei rifiuti prodotti alla festa, grazie anche all’impegno di molti ragazzi e volontari. Si ringrazia in particolare Ecotecnologie per averci fornito gratuitamente tutto il materiale necessario, per qualsiasi informazione si può visitare il sito http://www.ecocn.it/

“Ma il sistema industriale, alla fine del ciclo di produzione e di consumo, non ha sviluppato la capacità di assorbire e riutilizzare rifiuti e scorie. Non si è ancora riusciti ad adottare un modello circolare di produzione che assicuri risorse per tutti e per le generazioni future, e che richiede di limitare al massimo l’uso delle risorse non rinnovabili, moderare il consumo, massimizzare l’efficienza dello sfruttamento, riutilizzare e riciclare.”

Papa Francesco, Laudato sii


 

Festa intorno al fuoco

festa san rocco2

La festa di conclusione dell’anno pastorale si svolgerà con la preghiera la sera di Giovedì 9 giugno e a seguire Sabato 11 sera cena nel campetto del Centro di Gioventù “don Franco Minuto” e la S. Messa delle ore 10.00 Domenica 12 giugno

Congresso Eucaristico Nazionale

congrEucarGenovaLanternaLogo-755x491Congresso Eucaristico Nazionale a Genova: il programma
Ormai da mesi fervono i preparativi per ospitare a Genova il XXVI Congresso Eucaristico Nazionale, che si terrà da giovedì 15 a domenica 18 settembre 2016.
Il Congresso avrà due fasi: la prima, vissuta in tutte le Diocesi italiane (giovedì e venerdì), e un’altra celebrata solo a Genova (sabato e domenica). Nella giornata di venerdì emergerà il legame con l’Anno Santo in quanto in ogni Diocesi si compiranno alcune opere di misericordia. Non si dimenticherà, poi, il recente Convegno Ecclesiale di Firenze, i cui contenuti saranno presentati dai Vescovi nelle catechesi del sabato.
La professione di fede nel Signore Gesù presente nel Sacramento avverrà in modo del tutto particolare nella manifestazione al Porto Antico.
L’organizzazione di questo evento è svolta dal Comitato Nazionale della CEI in collaborazione con l’Arcidiocesi. Anche le Istituzioni civili offrono il loro prezioso contributo, specialmente per l’utilizzo delle aree pubbliche che ospiteranno alcune significative manifestazioni: Piazza G. Matteotti, il Porto Antico, Piazzale J.F. Kennedy.
Si sta anche preparando un numero adeguato di volontari che avranno lo scopo di accogliere le delegazioni diocesane ed affiancarle negli spostamenti, provvedendo a tutto il necessario. Sono attesi Vescovi, sacerdoti, diaconi, religiosi e fedeli provenienti da tutt’Italia.
E i genovesi? Siamo tutti invitati a partecipare ai momenti organizzati insieme agli ospiti che arriveranno.
Di seguito viene presentato il programma.

Mons. Marco Doldi

Vicario Generale

 

Chi volesse prestare servizio come volontario durante i giorni del Congresso Eucaristico Nazionale (Genova 15 – 18 settembre 2016) può compilare il modulo della SCHEDA VOLONTARI; i volontari devono essere maggiorenni e sono richiesti turni di tre ore e disponibilità per i seguenti servizi: 1) accoglienza all’aeroporto, alle stazioni, presso info point in città; 2) accompagnamento con le navette dei delegati presso i luoghi di misericordia; 3) assistenza durante i percorsi storico-religiosi, durante le celebrazioni penitenziali e le catechesi soprattutto per favorire gli spostamenti a piedi.
Le schede compilate dovranno riportare la firma del parroco o del responsabile della aggregazione laicale di appartenenza.
Potranno essere consegnate presso la portineria della Curia dal 2 al 21 maggio raccolte per parrocchia, vicariato o aggregazione in busta chiusa riportante “Congresso Eucaristico c.a. Sig.ri Dellacasagrnade – Curinga”.
 
CEN_1CEN_2
CEN_3
CEN_4

PELLEGRINAGGIO CRESIMANDI A ROMA- 2016

A maggio un gruppetto dei nostri ragazzi, che riceveranno la Cresima il prossimo autunno, hanno partecipato al pellegrinaggio a Roma che la Diocesi di Genova organizza ogni anno. E’ un momento di incontro con i ragazzi della Diocesi di Genova che, come loro, stanno intraprendendo questo percorso. Un pellegrinaggio all’insegna dell’allegria, della gioia e centrato sulla preghiera comunitaria: una preziosa occasione per sperimentare di prima persona il significato di “essere Chiesa”.

Di seguito alcuni pensieri che i ragazzi e le catechiste accompagnatrici hanno elaborato durante il viaggio di ritorno:

La cosa più bella di questo viaggio è stata ascoltare il “sacerdote cantante”. È stato anche sicuramente molto bello fare nuove conoscenze, stare svegli fino a tardi giocando con i compagni. La cosa più noiosa, invece, è stato il viaggio.Valentina

Mi sono divertita molto e dalle varie testimonianze ho capito e riflettuto su tante cose. Questo viaggio ha “acceso” qualcosa in me. Ho fatto nuove conoscenze e ho giocato molto con i miei compagni fino a tardi. Le visite ai vari monumenti sono state interessanti. Raffaella

È stato un bellissimo weekend, durante il quale ci siamo divertiti molto. Le cose che ci sono piaciute di più sono state le visite a San Pietro con i Giardini Vaticani e l’Angelus. Sono stati noiosi, invece, il rosario e i lunghi viaggi in pullman. Sarebbe bello se in futuro per i nuovi cresimandi ci fosse la possibilità di visitare meglio la città. Nicola, Alberto e Simone

La cosa che mi è piaciuta di più è stata la visita al Vaticano. In questo viaggio ho conosciuto e fatto amicizie con nuove persone, divertendomi con loro fino a notte fonda. Ho rafforzato le mie amicizie anche quella con Gesù, imparando nuove cose. Mi piacerebbe rifare un viaggio simile.Giorgia

Un’altra esperienza sicuramente positiva, che ci dà la carica per quelle volte in cui ci sentiamo sfiduciate e demotivate. Abbiamo riscoperto ancora una volta i nostri ragazzi che, nonostante tutti i difetti, sanno apprezzare momenti belli e intensi e valori “sani”. Speriamo che questa esperienza possa essere per loro il collante che li manterrà uniti nei prossimi anni, per un cammino di crescita condiviso. Barbara e Daniela (catechiste)

 

Gita a Nervi

Per concludere l’anno, l’acr medie, andrà ai parchi di Nervi sabato 11 giugno.

L’Appuntamento è alle ore 10 al Centro di Gioventù.

Portare il pranzo al sacco, due biglietti AMT/TRENITALIA e i soldi per un gelato.

Con la festa intorno al fuoco di sabato 11 saranno aperte le Iscrizioni per il campo di Rocca che si terrà dal 9 al 20 Luglio

SABATO 21 MAGGIO 2016- GIUBILEO RAGAZZI DEL CATECHISMO E FAMIGLIE

Sabato 21 maggio i ragazzi del catechismo assieme alle loro famiglie e affiancati dai catechisti ed educatori hanno vissuto un pomeriggio molto speciale. L’appuntamento davanti al c.d.g. per i più grandi, o in Piazza San Francesco da Paola per i piccolini, è stato l’inizio di un percorso che li ha condotti fino a Brignole dove era fissato il ritrovo con le altre Parrocchie della Diocesi di Genova. Una lunga e allegra sfilata per Via XX Settembre, accompagnata da canti, inni, applausi e tanto colore, li ha condotti fino in Piazza Matteotti. Qui la Messa presieduta da S.E. Cardinale Angelo Bagnasco, li ha portato tutti a riflettere su 3 parole: MIRACOLO, CAPOLAVORO, INSIEME. Sono la base del nostro essere umani, vivere in comunità sempre sotto la luce dell’amore di Dio. Il successivo passaggio della Porta Santa di San Lorenzo ha coronato una giornata all’insegna del nostro essere Chiesa. Una grande testimonianza per i ragazzi che fanno sempre più fatica nel mondo di oggi a sperimentare il senso di comunità.

Tutto questo è stato possibile grazie ad una organizzazione davvero efficiente dell’Ufficio Catechistico che ha lavorato molto alla preparazione dell’evento, consentendo di ottenere un ottimo risultato.

 

Sabato 16 Aprile 2016- Prima Riconciliazione

Sabato 16  aprile i fanciulli del secondo anno di catechismo, terze elementari, hanno
ricevuto il Sacramento della Riconciliazione. Si sono preparati con molto impegno a ricevere il perdono del Padre. Durante la celebrazione i bambini sono stati accompagnati dai canti. Il Perdono ricevuto è stato simbolicamente rappresentato da un fiore colorato che, ciascuno di loro, attaccava ad un cartellone al termine della confessione.

Per sottolineare il clima di festa i 45 bambini “riconciliati” hanno concluso con una merenda preparata dalle famiglie che li hanno affiancati durante tutto il pomeriggio.

“La cecità dello spirito impedisce di vedere l’essenziale, di fissare lo sguardo sull’amore che dà la vita; e conduce poco a poco alla volta a soffermarsi su ciò che è superficiale, fino a rendere insensibili agli altri e al bene” Papa Francesco.