Parrocchia San Rocco sopra Principe

Non tanto da pochi, ma un poco da tutti

La riconciliazione: motivo di riflessione per tutti.

Cari genitori, per gli assenti dell’incontro del 18/2 e per chi ne ha piacere, inviamo una breve sintesi delle parole di don Stelio.

La Confessione (o Riconciliazione) e’ la continuazione dell’impegno che vi siete presi nel  Battesimo quando il sacerdote ha chiesto  ai genitori ed ai padrini di accompagnare il figlio nella fede perché impari ad amare Dio e il prossimo: “Cari genitori, chiedendo il Battesimo per vostro figlio, voi vi impegnate a educarlo nella fede, perché nell’osservanza dei comandamenti, impari ad amare Dio e il prossimo come Cristo ci ha insegnato. Siete consapevoli di questa responsabilità?”

Questo è legato alla Riconciliazione: aiutarlo a prendere coscienza del bene e del male, ad essere consapevole di una legge (i 10 comandamenti) che ci guida nella vita per portarci alla felicità ed al Bene.
La confessione ci ricorda che il perdono e’ un dono (appunto!) che riceviamo e che non possiamo darci da soli: ma il perdono umano non è sufficiente a cambiare il nostro cuore.
La parabola del Figliol Prodigo ci fa capire l’atteggiamento “assurdo” di Dio: anche se il figlio torna solo per necessità pratiche il padre lo perdona e fa festa. Anche Dio e’ così: l’educazione tradizionale ci ha proposto un Dio giudice severo. In realtà Dio e’ Amore, a volte senza una logica umana e senza la nostra giustizia terrena: l’amore copre tanti peccati, come spesso fanno i genitori coi figli per amore.
La Confessione parte da qui: ricordarsi che Dio e’ amore ed educare i figli a questo concetto.
Don Stelio ci ha poi letto 4 episodi della vita di Don Bosco che ci insegnano:
– ad ascoltare sempre i figli, pur mantenendo l’autorità da genitore
– ad insegnare loro a capire i propri sbagli e saperne chiedere perdono
– ad essere esempio per loro
– ad offrire sempre la fiducia come guida e sostegno

Il Signore ci ricorda che quando facciamo il male lo facciamo a noi e agli altri: andare dal sacerdote e’ l’atto con cui chiedere perdono a Dio e agli altri!

Notizie pratiche:
La celebrazione della prima Riconciliazione si terrà domenica 11 marzo alle15
Si raccomanda la presenza di tutti i bambini perché anche se e’ una celebrazione di solito poco “festeggiata” e’ comunque unica ed irripetibile per loro
Si chiede la presenza dei genitori (e magari anche dei padrini!) perché sia davvero una FESTA sentita da tutta la famiglia
Chiediamo ai genitori di preparare una piccola merenda per festeggiare un momento di gioia