Parrocchia San Rocco sopra Principe

Non tanto da pochi, ma un poco da tutti

PELLEGRINAGGIO CRESIMANDI A ROMA- 2016

A maggio un gruppetto dei nostri ragazzi, che riceveranno la Cresima il prossimo autunno, hanno partecipato al pellegrinaggio a Roma che la Diocesi di Genova organizza ogni anno. E’ un momento di incontro con i ragazzi della Diocesi di Genova che, come loro, stanno intraprendendo questo percorso. Un pellegrinaggio all’insegna dell’allegria, della gioia e centrato sulla preghiera comunitaria: una preziosa occasione per sperimentare di prima persona il significato di “essere Chiesa”.

Di seguito alcuni pensieri che i ragazzi e le catechiste accompagnatrici hanno elaborato durante il viaggio di ritorno:

La cosa più bella di questo viaggio è stata ascoltare il “sacerdote cantante”. È stato anche sicuramente molto bello fare nuove conoscenze, stare svegli fino a tardi giocando con i compagni. La cosa più noiosa, invece, è stato il viaggio.Valentina

Mi sono divertita molto e dalle varie testimonianze ho capito e riflettuto su tante cose. Questo viaggio ha “acceso” qualcosa in me. Ho fatto nuove conoscenze e ho giocato molto con i miei compagni fino a tardi. Le visite ai vari monumenti sono state interessanti. Raffaella

È stato un bellissimo weekend, durante il quale ci siamo divertiti molto. Le cose che ci sono piaciute di più sono state le visite a San Pietro con i Giardini Vaticani e l’Angelus. Sono stati noiosi, invece, il rosario e i lunghi viaggi in pullman. Sarebbe bello se in futuro per i nuovi cresimandi ci fosse la possibilità di visitare meglio la città. Nicola, Alberto e Simone

La cosa che mi è piaciuta di più è stata la visita al Vaticano. In questo viaggio ho conosciuto e fatto amicizie con nuove persone, divertendomi con loro fino a notte fonda. Ho rafforzato le mie amicizie anche quella con Gesù, imparando nuove cose. Mi piacerebbe rifare un viaggio simile.Giorgia

Un’altra esperienza sicuramente positiva, che ci dà la carica per quelle volte in cui ci sentiamo sfiduciate e demotivate. Abbiamo riscoperto ancora una volta i nostri ragazzi che, nonostante tutti i difetti, sanno apprezzare momenti belli e intensi e valori “sani”. Speriamo che questa esperienza possa essere per loro il collante che li manterrà uniti nei prossimi anni, per un cammino di crescita condiviso. Barbara e Daniela (catechiste)